Schianto in moto, ancora grave la 22enne Nell’incidente è morto l’amico Nicolò

Schianto in moto, ancora grave la 22enne
Nell’incidente è morto l’amico Nicolò

È ancora in gravi condizioni Marta Ramera, 22 anni, residente a Chiari e originaria di Villongo, coinvolta nello schianto che ha causato la morte di Nicolò Celestini, 23enne di Viadanica.

La ragazza è ricoverata nel reparto di rianimazione al Civile di Brescia. Nella giornata di martedì i medici comunicheranno un aggiornamento sulle sue condizioni. La dinamica è tuttora al vaglio della polizia stradale di Iseo, intervenuta sul posto per i rilievi del caso. Secondo le ricostruzioni dell’accaduto e alcune testimonianze, il 23 enne di Viadanica e l’amica stavano viaggiando da Paratico in direzione Iseo in sella allo scooter, un Yamaha T-Max, quando, improvvisamente, si sono scontrati frontalmente con una Toyota Aygo che transitava in direzione opposta, da Iseo verso Sarnico, in un tratto rettilineo e apparentemente non pericoloso, anche perché sufficientemente illuminato.

I due giovani stavano per rientrare al pub-bar Origami di Clusane, locale di tendenza dove stavano trascorrendo la serata con gli amici e si erano da poco allontanati per fare un brevissimo giro con lo scooter verso Paratico. Ma sulla via del rientro, a circa 400 metri dal locale, si sono scontrati frontalmente con la Toyota. L’impatto è stato violentissimo, con un boato che si è sentito anche in zone lontane dal luogo dell’impatto.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de L’Eco di Bergamo in edicola 6 giugno 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA