Terza dose, si parte anche a San Giovanni Bianco e a Sant’Omobono

Per i prenotati nei tre centri vaccinali dell’Asst Papa Giovanni per la terza dose anti Covid-19, al via anche la «doppia vaccinazione», cioè la possibilità di ricevere anche la vaccinazione antinfluenzale.

Terza dose, si parte anche a San Giovanni Bianco e a Sant’Omobono

I pazienti immunocompromessi e i cittadini over 80 (compresi i nati nel 1941) possono prenotarsi per la terza dose del vaccino anti Covid-19 già da giovedì 7 ottobre sul portale di Poste italiane nelle due nuove linee vaccinali attivate all’Ospedale di San Giovanni Bianco e nella sede del PreSST di Sant’Omobono Terme di via Vanoncini 20 che si aggiungono al Centro dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII.

Per entrambe le sedi vallari, i primi appuntamenti prenotabili sono disponibili già da venerdì 8 ottobre. Al momento della somministrazione, il medico che effettua la anamnesi proporrà anche la vaccinazione antinfluenzale, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute subito recepite da Regione Lombardia.

Da giovedì 7 ottobre l’antinfluenzale viene già proposta al Punto prelievi dell’Ospedale di Bergamo, il primo centro ad aver avviato la somministrazione della terza dose tra quelli gestiti dalla ASST Papa Giovanni XXIII . Qui sono attive già dal 20 settembre le vaccinazioni con dose addizionale ai pazienti trapiantati e immunocompromessi in cura nelle diverse specialità. Un’attività vaccinale che, nella fase iniziale, ha raggiunto i primi pazienti fragili fin da subito grazie all’attività degli operatori dell’ospedale che hanno concordato direttamente al telefono le prenotazioni con queste categorie di pazienti.

Da lunedì 4 ottobre sono 550 gli utenti che hanno già ricevuto la terza dose di somministrazione anti Covid-19 dopo aver preso l’appuntamento sul portale di Poste italiane, che proprio da questa settimana è la modalità unica di prenotazione, sia per gli immunocompromessi sia per gli over 80. Per prenotare un appuntamento è necessario accedere alla piattaforma www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it e cliccare alla voce ’Terza dose’ il pulsante ’Cittadini trapiantati e immunocompromessi’ oppure ’Cittadini con età maggiore di 80 anni’. Per i pazienti immunocompromessi la terza dose è addizionale, cioè necessaria al completamento del ciclo vaccinale primario che è pienamente efficace solo dopo l’effettiva somministrazione di tutte e tre le dosi previste. Per gli over 80 si tratta di una dose cosiddetta «booster», che serve cioè a rafforzare il livello anticorpale contro il Covid-19 nei mesi a venire. Per procedere con la prenotazione dovranno essere trascorsi almeno sei mesi dalla seconda dose.

© RIPRODUZIONE RISERVATA