«Devo controllare la qualità dell’acqua» Anziano mette in fuga il truffatore

«Devo controllare la qualità dell’acqua»
Anziano mette in fuga il truffatore

Si finge tecnico comunale: colpo sventato a Chiuduno. Uniacque sollecita attenzione. Il sindaco: «Già organizzati incontri per sensibilizzare gli anziani».

Un tentativo di truffa è stato sventato lunedì 15 aprile a Chiuduno, dove un finto tecnico dell’acqua è stato allontanato da una potenziale vittima. È accaduto in via dell’Assunta, dove un uomo si è spacciato tecnico comunale «con il compito di verificare la qualità dell’acqua». L’anziano padrone di casa ha inizialmente fatto entrare il malintenzionato, ma si è poi insospettito e lo ha messo alla porta. A quel punto il falso tecnico si è dato alla fuga. Il proprietario ha chiamato immediatamente i carabinieri.

Il sindaco Stefano Locatelli ha ricevuto la segnalazione da Uniacque: «E l’ho subito inoltrata sui social, per evitare che situazioni del genere si ripetano – spiega –: due mesi fa avevamo organizzato anche incontri di sensibilizzazione per gli anziani con i carabinieri di Grumello. Speriamo che quanto illustrato stia iniziando a dare i propri frutti». Dal canto suo, Uniacque ha ricordato che «nessun dipendente è incaricato o autorizzato a riscuotere denaro, richiedere informazioni relative alle bollette emesse o informazioni sulla lettura del contatore».

Di fronte a fantomatici tecnici, l’invito è quello di chiamare subito il 112. A seguito del caso denunciato ieri, altri abitanti di Chiuduno hanno riferito di altri colpi: «A mia mamma purtroppo è successo un paio di mesi fa – si legge su Facebook –: li ha fatti entrare, l’hanno drogata o ipnotizzata e si sono fatti consegnare tutto l’oro che aveva». Un altro abitante ha riferito di un tecnico che avrebbe parlato di «mercurio nell’acqua».


© RIPRODUZIONE RISERVATA