• Giovedì 15 Marzo 2018
  • (0)

Atalanta, dopo la Juve c'è il Verona

Tre sconfitte in quattro scontri diretti: Juventus implacabile anche per l'Atalanta, capace di strappare un punto solo all'andata in campionato a Bergamo recuperando due gol di svantaggio e grazie al rigore parato da Berisha a Dybala nel finale. Poi due 1-0 in Coppa Italia e 2-0 nel recupero di Torino: sempre Higuain, al terzo gol quest'anno ai nerazzurri. Per la Juve dodicesima vittoria consecutiva e nessun gol subito nel 2018 in campionato: l'Atalanta ha tenuto testa sul piano del gioco e del possesso palla, ha commesso due gravi ingenuità sulla prima rete presa in campo aperto quasi in contropiede e sul secondo cartellino giallo rimediato da Mancini, ma in attacco è risultata spuntata costruendo una sola occasione per il pareggio con lo stesso difensore di testa su calcio d'angolo. Mancini che entra nel giro dell'Italia Under 21 convocato dal neo ct Evani per la doppia amichevole con Norvegia e Serbia insieme a Pessina, Vido e Valzania. Ora si volta subito pagina: domenica pomeriggio alle 15 terza trasferta settimanale a Verona contro l'Hellas penultimo che lotta per non retrocedere ed è reduce dalla vittoria di misura nella stracittadina con il Chievo. Arbitro Di Bello di Brindisi. L'Atalanta non vince a Verona dal 2006 gol di Lazzari: Gasperini potrebbe lanciare nella mischia anche l'ormai ex Primavera Musa Barrow dopo i minuti finali giocati a Bologna

Altri articoli
Guarda gli altri video