Giovedì 04 Febbraio 2010

Perde cerotto durante la rapina
bergamasco incastrato dal Dna

E' stata l'analisi del Dna su un cerotto perduto durante la fuga ad incastrare D. C., il 33enne bergamasco, di Telgate, che nell'agosto del 2008 aveva rapinato la Banca Intesa di via Muccini a Sarzana, nello Spezzino.

Ad identificare il codice genetico del pregiudicato, grazie alle tracce ematiche rinvenute sul cerotto, sono stati i carabinieri del Ris di Parma. Secondo gli inquirenti, il 33enne, che sarebbe stato immortalato dalle telecamere dell'istituto di credito con il cerotto sul dorso della mano, sarebbe l'autore di altre rapine in diverse città del nord Italia.

a.ceresoli

© riproduzione riservata