Martedì 09 Marzo 2010

Songavazzo, va in fiamme
la casa del sindaco di Rovetta

Incendio martedì alle 17.30 a Songavazzo, in una villa a due piani di via Monte Falecchio di proprietà del sindaco di Rovetta, Stefano Savoldelli, che ci abita con moglie e figlia. Le cause sembrano da imputare a un malfunzionamento della canna fumaria, che si è surriscaldata durante la giornata.

Quando la moglie del primo cittadino è rientrata e ha aperto la porta, ha trovato la casa già invasa dal fumo. Le fiamme hanno attaccato facilmente le pareti di legno dello chalet al primo piano. Subito è scattato l'allarme al 115 che ha inviato diverse squadre dei vigili del fuoco di Clusone, Lovere, Gazzaniga e Bergamo, che hanno domato le fiamme nel giro di un'ora.

I danni non sono ancora stati quantificati ma sono ingenti: gli arredi del primo piano sono stati tutti anneriti così come le pareti e la canna fumaria, mentre l'acqua utilizzata per spegnere le fiamme ha danneggiato anche il piano terra. La casa non è stata dichiarata inagibile ma la famiglia del sindaco non vi potrà rientrare fino a quando non sarà tutto ripulito e asciugato. Nell'attesa troverà una sistemazione provvisoria dai parenti.

k.manenti

© riproduzione riservata