Martedì 16 Marzo 2010

Apre la porta della cucina
uno scoppio, poi doma l'incendio

Ha aperto la porta della cucina ed è stato investito dall'onda d'urto di uno scoppio. Fortunatamente per Riccardo Ceriani, che abita a Bergamo all'incrocio fra via Lochis e via Polaresco, nel quartiere di Longuelo, la deflagrazione non è stata molto forte. Così, nonostante lo spavento, è stato lui stesso - senza perdersi d'animo - a spegnere l'incendio che si è sviluppato subito dopo l'esplosione. Si è armato di catinelle d'acqua e ha domato le fiamme.

Poi ha chiamato i vigili del fuoco, che giunti sul posto hanno controllato che non ci fossero ulteriori pericoli. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, l'esplosione - avvenuta intorno alle 9,15, sarebbe stata causata da una fuga di gas fuoriuscito da una piccola perdita di un tubo nel muro.

Il gas, lentamente, ha saturato l'ambiente: così, quando il proprietario ha aperto la porta della cucina, la pressione esercitata sull'aria ha spinto il gas in un punto dove ha trovato innesco in una scintilla causata dalla corrente elettrica, forse dovuta all'accensione della luce.

I vigili del fuoco, intervenuti poco più tardi, hanno controllato che il gas fosse chiuso e verificato che tutti i focolai dell'incendio fossero effettivamente spenti: le fiamme hanno danneggiato mobili e suppellettili della cucina. Poi sul posto sono arrivati anche i tecnici del gas e quelli del Comune, per verificare anche la stabilità dell'edificio.

r.clemente

© riproduzione riservata