Lunedì 10 Maggio 2010

Esce dal carcere, ci ritorna poco dopo
Senegalese accusato di furti e rapine

Era stato arrestato lo scorso 10 aprile per una truffa ai danni del Punto Sisal di via Pignolo e proprio lo scorso 6 maggio è uscito dal carcere di via Gleno in attesa di giudizio. La sua libertà, però, è durata poco: ora è stato posto a fermo di polizia giudiziaria, ritenuto il responsabile di un'altra tentata truffa e di alcune rapine e furti avvenuti a Bergamo. Senegalese, K.C. di 35 anni, ora resterà in carcere in attesa di giudizio.

L'extracomunitario era stato arrestato lo scorso mese. Dopo alcune indagini, e verificate alcune denunce arrivate alle forze dell'ordine tra dicembre e marzo, gli inquirenti hanno scoperto che - secondo numerose testimonianze - il senegalese risultava essere il possibile autore di diversi reati avvenuti nella Bergamasca.

Si tratta della tentata truffa al negozio «Divani idea» avvenuta lo scorso 8 dicembre 2009 in via Mai, del furto di un portafoglio alla commessa del negozio di via Santa Caterina «L'Isola che non c'è» avvenuto il 30 dicembre scorso e della rapina al centro di abbronzatura «L'Isola del sole», sempre in via Angelo Mai il 5 gennaio. Secondo alcuni testimoni e successive indagini, il senegalese sarebbe responsabile anche delle rapine del 21 gennaio ai danni dei negozi Jld e Space di via Sant'Alessandro e via Spaventa, oltre che del furto avvenuto lo scorso 24 marzo di un altro portafoglio di proprietà del titolare dell'agenzia viaggi Dimi Tour di via Ghislandi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata