Venerdì 02 Luglio 2010

Legambiente: la Goletta
dal 24 luglio sul lago d'Iseo

Toccherà anche il lago d'Iseo - dal 24 al 29 luglio - il viaggio della «Goletta dei laghi 2010». Al via la campagna di Legambiente per il monitoraggio scientifico delle acque lacustri: i tecnici di Legambiente saranno al lavoro per scovare le minacce alla salute dei nostri laghi e il viaggio durerà un mese toccando sei regioni italiane alla scoperta di 8 bacini d'acqua, coinvolgendo 200 comuni con circa 100 campionamenti.

Sono i numeri della quinta edizione della Goletta dei laghi - Cigno Azzurro: occhi puntati su depuratori mal funzionanti, scarichi abusivi, inquinamento e cementificazioni che minacciano la salute degli ecosistemi lacustri del Paese.

La campagna, realizzata con il contributo del Consorzio Obbligatorio Oli Usati parte sabato 3 luglio dai laghi laziali per spostarsi poi in Umbria, Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino e chiudere il 4 agosto a Milano con la conferenza stampa finale.

Un mese in cui i tecnici di Legambiente effettueranno i rilevamenti delle acque anche in base alle segnalazioni di Sos Goletta, il servizio messo a disposizione dei cittadini per denunciare scarichi abusivi, tubature che immettono nei laghi e sostanze sospette che minacciano l'equilibrio del bacino lacustre. Per fare una segnalazione basta inviare una breve descrizione della situazione, l'indirizzo e le indicazioni utili per individuare il punto, le foto dello scarico o dell'area inquinata e un recapito telefonico.

Gli Sos si possono inviare via mail, all'indirizzo scientifico@legambiente.it o tramite sms e mms al numero 3460080726.

Le novità
La novità di questa edizione della campagna è la consegna delle bandiere nere. Durante il suo viaggio, la spedizione ambientalista recapiterà per la prima volta il poco ambito riconoscimento assegnato dall'associazione ai nemici dell'ambiente: amministratori pubblici, società e manager del mattone che aggrediscono le coste senza tener conto delle normative urbanistiche o di tutela dei laghi concorrendo alla deturpazione del paesaggio.

I laghi italiani 
Sono circa 400 i bacini lacustri della nostra penisola con una superficie superiore a 0,2 Km². La loro distribuzione geografica e la diversa origine geologica danno luogo a uno dei più preziosi complessi di biodiversità del nostro Paese. Anche per questi motivi e maggiormente nell'Anno Internazionale della Biodiversità, Legambiente con Goletta dei Laghi - Cigno Azzurro intende promuovere l'importanza del sistema lago anche in un'ottica turistica, perché le coste dei laghi italiani non hanno nulla da invidiare alle più belle e prestigiose località marine del Bel Paese. La Goletta dei laghi infatti non sarà solo l'occasione per accendere i riflettori sulle criticità che interessano i laghi italiani ma anche l'opportunità di mettere in risalto le eccellenze turistiche che queste località offrono e che Legambiente e Touring Club Italiano segnalano nella Guida Blu.

L'itinerario di Goletta dei laghi
3 luglio - 7 luglio
Laghi di Albano, Bolsena e Bracciano
 
8 luglio - 12 luglio
Lago Trasimeno
 
13 luglio - 17 luglio
Lago di Como e Lecco
 
18 luglio - 23 luglio
Lago Maggiore
 
24 luglio - 29 luglio
Lago d'Iseo
 
30 luglio - 4 agosto
Lago di Garda
 
Il monitoraggio scientifico
I prelievi vengono eseguiti dalla squadra di tecnici che effettuano le analisi chimiche direttamente in situ con l'ausilio di strumentazione da campo. I campioni per le analisi microbiologiche sono prelevati in barattoli sterili e conservati in frigorifero, fino al momento dell'analisi, che avviene nei laboratori mobili lo stesso giorno di campionamento o comunque entro le 24 ore dal prelievo.

I parametri indagati sono microbiologici (enterococchi intestinali, escherichia coli) e chimico-fisici (temperatura dell'acqua, pH, ossigeno disciolto, conducibilità / salinità).

r.clemente

© riproduzione riservata