Mercoledì 07 Luglio 2010

Assalito dai Rottweiler dello zio
un bimbo in prognosi riservata

Un bimbo di 5 anni è ricoverato in prognosi riservata agli Ospedali Riuniti di Bergamo dopo essere stato assalito da due rottweiler. Il piccolo, come hanno ricostruito i carabinieri, è stato aggredito nella giornata di martedì 6 luglio, intorno alle 13,30, dagli animali che sono di proprietà dello zio a Fino del Monte.

Azzannato all'improvviso dagli animali, il bambino è stato colpito in particolare al volto e alla testa. È stato proprio lo zio a intervenire per scacciare i due cani e a prestare i primi soccorsi: poi ha subito portato il bambino all'ospedale di Piario. Qui però i medici, prestate le prime cure, hanno preferito trasferire il bimbo ai Riuniti, più attrezzati per interventi delicati, in particolare al viso.

Considerate le lesioni, profonde, i sanitari si sono riservati la prognosi. Del caso si stanno ora occupando i carabinieri della compagnia di Clusone e, sul posto per accertamenti sanitari sugli animali, sono intevenuti anche gli esperti dell'Asl di Bergamo.

Il 10 aprile era accaduto a Gaverina
Quello di Fino del Monte non è un caso isolato: il 10 aprile scorso un'anziana donna era stata ricoverata in gravissime condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo dopo essere stata sbranata da un rottweiler a Piano di Gaverina Terme. Il cane aveva ferito anche altre due persone prima di essere abbattuto dai carabinieri di Casazza.
Leggi qui l'articolo del 10 aprile

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo dell'8 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata