Sabato 31 Luglio 2010

Perdono d'Assisi in Sant'Alessandro
Domenica portone aperto per i fedeli

Si rinnova lunedì 2 agosto la festa del Santo Perdono d'Assisi nella basilica di Sant'Alessandro in Colonna, con un afflusso nell'intera giornata di 15.000 fedeli, provenienti dalla tutta la Bergamasca, Brianza, Comasco e Lecchese. Quest'anno sarà introdotta una novità: alle 15 di domenica 1° agosto, vigilia della festa, la porta principale della basilica verrà spalancata come segno ufficiale di inizio.
«La sua apertura – sottolinea il prevosto monsignor Gianni Carzaniga, assistente ecclesiastico diocesano dell'Associazione del Perdono d'Assisi – vuole essere un segno visibile della grazia e del perdono, che sono doni gratuiti del Signore e stanno all'origine di questa festa, come tramanda l'antichissima tradizione. Oltre la porta si va incontro a questa gratuità di doni, all'ascolto della Parola di Dio e all'Eucaristia. Tutto questo si situa nel recupero del senso antico dell'indulgenza che caratterizza la festa del Perdono». Con questa sensibilità va vissuta anche la processione penitenziale «del santo passaggio».


L'origine della festa del Santo Perdono d'Assisi risale a San Francesco d'Assisi. Un giorno, mentre era nella Porziuncola, ebbe una visione: Gesù Cristo gli chiese cosa desiderasse per gli uomini. Francesco domandò «perdono intero e remissione delle pene a quelli che, pentiti e confessati, verranno a visitare questo luogo». In seguito a questo «privilegio» nacquero la festa del 2 agosto e la Pia Associazione del Perdono d'Assisi, con lo scopo di suffragare gli iscritti dopo la morte. Nella nostra diocesi, l'associazione affonda le radici nel Pio Lotto del Santo Perdono d'Assisi esistente nella parrocchia di Chiari (Brescia).

L'indulgenza plenaria del Perdono d'Assisi si acquista con la Confessione, la Messa con la Comunione e la visita alla basilica recitando Credo, Pater e una preghiera per il Papa.
Questo il programma delle celebrazioni. Domenica, vigilia della festa, alle 15 apertura della porta centrale della basilica, seguita dai canti delle Litanie dei Santi e dell'Ora Nona; alle 18,30 Messa prefestiva, alle 22 Ufficio di Veglia. Lunedì, festa del Perdono d'Assisi: Messe (alternativamente in basilica e nel cortile della Domus Alexandrina) alle 7, 8, 9. Alle 9,30 predicazione in basilica tenuta da padre Sergio Pesenti, superiore dei Cappuccini di Borgo Palazzo. Alle 10 processione del santo passaggio guidata da monsignor Lino Belotti, vescovo ausiliare emerito di Bergamo, che presiederà la Concelebrazione eucaristica alle 10,45. Altre Messe alle 12, 16,30, 18,30. Alle 22 preghiera di Compieta.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 31 luglio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata