Sabato 13 Novembre 2010

Sospetti: droga e non arance
Denunciati due parenti in carcere

La polizia penitenziaria di Bergamo, coordinata dal comandante Enzo Barroi, sospettava che ci fosse un traffico di sostanze stupefacenti tra i parenti e i detenuti al carcere di via Gleno e durante un blitz sono stati denunciati due giovani per possesso di droga.

I controlli, c'era anche l'unità cinofila del servizio regionale, sono scattati nella mattinata di sabato 13 novembre nella sala rilascio e colloqui della casa circondariale. Due parenti si sono accorti subito delle perquisizioni e hanno buttato via le sostanze stupefacenti: sono stati scoperti infatti una pallina di hashish in bagno e un seme di canapa in un cestino.

Due i denunciati per detenzione di droga ai fini di spaccio: un giovane di 26 anni in visita aveva dosi di hashish nelle mutande, 28 grammi nella sua abitazione e un etto sempre della medesima sostanza in cantina, mentre un giovane di 29 anni teneva nell'auto fuori dal carcere 18 grammi di hashish.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata