Giovedì 06 Gennaio 2011

Casnigo, scontro auto e furgone:
fra i feriti una famiglia e 5 sciatori

Nove feriti, ma fortunatamente nessuno in pericolo di vita. È il bilancio dell'incidente avvenuto intorno alle 15,30 sulla strada provinciale 35 della Valle Seriana, a Casnigo. Sul posto il 118 di Bergamo, appena scattato l'allarme, ha inviato tre ambulanze e l'elisoccorso. Lo schianto è avvenuto non lontano dal Ponte del Costone, nei pressi della Promatec e di un'officina.

La valle, dal momento dell'incidente, è rimasta completamente paralizzata: la coda da Bergamo a Clusone ha raggiunto anche i 10 chilometri, e altrettanto lunga si è snodata in direzione opposta per il rientro di chi era andato a sciare.

Per gli accertamenti e i rilievi è stata invece inviata una pattuglia dei carabinieri di Albino. Sul posto anche i mezzi dei vigili del fuoco di Clusone e Gazzaniga. Il ferito più grave, il conducente di una Zafira, è stato estratto dalle lamiere grazie all'intervento dei pompieri ed è stato soccorso dai medici arrivati con l'elicottero. Poi è stato trasferito agli Ospedali Riuniti.

Secondo una prima ricostruzione, il guidatore di una Fiat Scudo diretto verso Bergamo ha perso il controllo, forse per un colpo di sonno, finendo contro una Opel Zafira che proveniva dalla direzione opposta. Sullo Scudo erano in cinque: tutti sciatori che rientravano da una giornata sulla neve. Il guidatore è riuscito a uscire dal finestrino, gli altri sono stati aiutati dai volontari delle ambulanze.

Per liberare invece gli occupanti della Zafira - una famiglia con padre, madre e due figli - sono dovuti intervenire i vigili del fuoco: il più grave è il conducente, ma i medici non temono per la sua vita.

I componenti della famiglia - padre, madre e due bimbi di 8 anni residenti a Pradalunga - sono stati trasportati tutti a Bergamo. I cinque sciatori sono invece stati smistati fra gli ospedali di Alzano e Piario.

Contro lo Scudo è poi finita anche un'altra auto, una Toyota, che lo seguiva: il guidatore, un milanese, non ha riportato ferite e anche i danni al veicolo sono limitati. È stato lui a spiegare ai carabinieri quello che aveva visto prima dell'impatto.

r.clemente

© riproduzione riservata