Domenica 06 Marzo 2011

Morti due giocatori di pallanuoto
2 conducenti in stato d'ebbrezza

Un incidente stradale nella notte tra sabato 5 e domenica 6 marzo  sull'A4, in territorio di Ospitaletto e in direzione di Bergamo, ha causato due morti, due liguri, Nicolò Morena e Francesco Damonte, che giocavano nella Pallanuoto Bergamo in serie A2, e quattro feriti, tra cui tre bergamaschi (uno con 40 giorni di prognosi).

È successo alle 4,55, sei le auto coinvolte. C'è stato un primo scontro: un autoarticolato sloveno guidato da uno slovacco ha tamponato una Panda, ma il camionista è rimasto illeso e il conducente dell'utilitaria, un 56enne di Peschiera Borromeo, ha accusato soltanto ferite lievi. Il tir si è fermato in prima corsia, mentre la Panda è finita nella scarpatina a bordo strada.

Poco dopo è arrivata una Fiat Stilo guidata da un bergamasco di 24 anni, F. C., di Stezzano, che ha centrato il tir e si è ribaltata coricandosi infine su un fianco in terza corsia. Il 24enne è riuscito a uscire dall'auto (per lui ferite non preoccupanti), mentre i suoi due amici sono purtroppo morti sul colpo: si tratta di Nicolò Morena, 22enne di Mallara (provincia di Savona), e di Francesco Damonte, 21enne di Arenzano (Genova). I due giocavano in prestito nella Pallanuoto Bergamo, la principale squadra della nostra città.

Successivamente sono arrivate due Alfa Romeo guidate da altrettanti bergamaschi (C. S., 55enne di Albano, e L. P., 47enne di Viadanica) che hanno colpito i detriti dei mezzi finiti in pezzi senza subire conseguenze e infine è arrivata un'Audi A4, con due bergamaschi di Palosco a bordo, che ha urtato la Stilo: ferite lievi per un 24enne di Palosco, L. L. R., il conducente, e prognosi di 40 giorni per un 38enne.

F. C., il conducente della Fiat Stilo, e L. L. R., il conducente dell'Audi A4, avevano un tasso alcolemico superiore allo 0,80 (limite massimo consentito è 0,50) e dunque sono stati denunciati sia per omicidio colposo, sia per guida in stato di ebbrezza.

Sul posto la polizia stradale di Seriate, i vigili del fuoco, i soccorsi meccanici e il 118 di Brescia, ma lo staff medico nulla ha potuto per salvare la vita ai due giovani liguri. Il tratto tra Brescia ovest e Rovato è stato riaperto verso le 8,30.

Francesco Damonte, al primo anno a Bergamo, era un difensore dotato di un buon tiro ed era stato un po' la sorpresa della stagione. Proprio ieri, sabato, aveva realizzato un gol nella trasferta vittoriosa di Vigevano (11-9) della Pallanuoto Bergamo, 5ª in serie A2 con 20 punti e allenata da Andrea Pelizzoli. Nicolò Morena, al suo secondo anno a Bergamo (anche lui in prestito dal Savona), era invece un centrovasca, un buon ricambio dei titolari.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata