Martedì 08 Marzo 2011

Yara, accertamenti in discoteca
gli iscritti sono circa 25 mila

Proseguono su tutti i fronti, fra molti ostacoli, le investigazioni sull'omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa il 26 novembre scorso a Brembate Sopra, i cui resti sono stati ritrovati dieci giorni fa in un campo a Chignolo d'Isola.

E anche il filone degli accertamenti sui frequentatori della discoteca che si trova nei pressi del luogo del ritrovamento, non si presenta agevole: gli iscritti al circolo, infatti, sarebbero ben 25 mila.

Un'opera di analisi per nulla facile, quindi, attende gli investigatori che in questi giorni acquisiranno l'elenco completo degli iscritti, e cominceranno a confrontare il traffico telefonico dei circa 200 avventori che sono stati identificati (compreso un numero di telefono), nel corso di un controllo serale avvenuto venerdì scorso nel locale, che si trova a un centinaio di metri dal campo in cui è stato trovato il cadavere di Yara.

L'ipotesi degli investigatori è che chi ha lasciato lì il cadavere possa averlo fatto perchè conosceva bene il luogo, e che magari, quindi, fosse un frequentatore della discoteca, che nel frattempo ha dimostrato di essere in regola quasi su tutti i fronti.

Non sarà però facile dimostrare un legame tra l'area del ritrovamento e i suoi frequentatori, anche perchè si tratta di moltissime persone (al sabato sera ne arrivano oltre un migliaio, che parcheggiano tutte nei pressi del luogo in cui è stato trovato il cadavere) e perchè il grande numero di iscritti non facilita il compito degli inquirenti.

a.ceresoli

© riproduzione riservata