Mercoledì 16 Marzo 2011

Migliora il tempo da giovedì mattina
Weekend di sole, poi torna la pioggia

Dopo la perturbazione che ci ha toccato in questi ultimi giorni, nella giornata di giovedì 17 marzo dovrebbero arrivare nuove correnti, che stanno piegando gradualmente da Nord: questo significa  che ci aspettiamo un miglioramento dal pomeriggio-sera. Le ultime piogge insisteranno ancora nella mattinata di giovedì, ma con minor intensità, poi si passerà da mezzogiorno a tempo asciutto, con qualche apertura del cielo in arrivo prima che faccia buio.

Ben soleggiato venerdì, con vento da Nord e favonio (si potrebbe arrivare a 20° in pianura), promette bene anche il prosieguo del weekend. Un bel tempo che non sembra però destinato a durare: già da lunedì notte il flusso umido in risalita dal Ligure causerà le prime nuove piogge. In particolare sarà nella giornata di mercoledì che l'avanzamento del cuore del vortice depressionario causerà una fase di acuto maltempo. Un miglioramento si avrà giovedì e soprattutto venerdì, quando il vortice si allontanerà verso levante, consentendo l'ingresso di correnti più asciutte settentrionali.

GIOVEDI': L'area depressionaria tende a muoversi rapidamento verso NE, liberando gradualmente i cieli della Lombardia. Al mattino ancora molto nuvoloso e qualche lieve pioggia, specie sui settori settentrionali, Alpi in primis. Neve oltre i 1250/1350 metri. In seguito generale rasserenamento da ovest, con lieve tendenza favonica su prealpi e sbocchi vallivi. Resistono nubi su confini alpini retici. Temperature in aumento nei bassi strati, fino a 14/15 gradi, punte di 16 gradi sul Mantovano. Attendibilità: 70-75% - Media

VENERDI': Prevalgono correnti asciutte settentrionali, garanzia di tempo stabile sulla Lombardia, con cieli sereni e tersi, qualche nube solo su confini retici. Verso sera da ovest si faranno strada strati alti con nubi più spesse nella notte. Massime poco sotto i 20 gradi sui settori occidentali, grazie a temporanea tendenza favonica, altrove intorno ai 17/18 gradi. Zero termico sopra i 2000/2200 metri. Attendibilità: 70-75% - Media

SABATO: Una piccola goccia fredda sprofonda ad ovest dell'Italia, generando un'area depressionaria che condizionerà anche la Lombardia. Fin dal mattino nubi in intensificazione, con associate precipitazioni che diverranno via via più estese in serata. Neve in montagna dapprima oltre i 1300/1400 metri, in graduale abbassamento, anche sotto i 1000 metri nella notte. Temperature in graduale calo, con zero termico diurno non oltre i 1700/1800 metri. Venti in rotazione dai quadranti orientali. Attendibilità: 50% - Molto bassa

DOMENICA: L'impulso fresco si allontana verso sud. Al mattino ancora nuvoloso e qualche piovasco, specie ad ovest, neve sotto i 1000 metri. In seguito miglioramento, con tempo in parte soleggiato. Nuova instabilità serale lungo le Alpi. Clima fresco. Attendibilità: 50% - Molto bassa

(fonte: 3bmeteo)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata