Sabato 02 Aprile 2011

Arrestato 29enne a Vambrembo
Atti osceni davanti a coppiette

Un 29enne di Bergamo, M. C., è stato arrestato venerdì sera 1° aprile a Ponte San Pietro dai carabinieri della stazione locale per atti osceni, danneggiamenti aggravati e lesioni personali. Per il giovane, con vari precedenti, sono scattati i domiciliari.

Tutto è scattato quando una giovanissima copia, lui 19 anni, lei 17, si è presentata ai carabinieri di Ponte San Pietro raccontando che verso le 23, mentre erano appartati in auto vicino alla centrale idroelettrica di Valbrembo, uno sconosciuto si era avvicinato a piedi alla loro Panda compiendo atti osceni.

Il 19enne era sceso dall'auto per dire al maniaco sessuale di allontanarsi, ma davanti all'aggressività dello sconosciuto aveva deciso subito di battere in ritirata e andarsene. Il 29enne aveva così tirato una pietra verso un finestrino dell'auto rompendo il vetro e ferendo lievemente il giovane.

I carabinieri sono andati con la coppietta nella zona della centrale idroelettrica e hanno individuato il 29enne arrestandolo. Nel frattempo alla stazione dei carabinieri si è presentata un'altra coppia per denunciare un episodio analogo che si è concluso, anche in quel caso, con un lancio di una pietra e un lunotto rotto.

In direttissima il 29enne, con svariati precedenti, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per lui arresto convalidato, ai domiciliari, e processo rinviato al 14 aprile.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata