Martedì 03 Maggio 2011

Bergamo, tassa sui rifiuti
Mancano 700 mila euro

Con la Tia «faidate» i conti non tornano. All'appello nel consuntivo 2010 di Palafrizzoni mancano circa 700 mila euro. Dei 18 milioni e 600 mila euro previsti, nelle casse del Comune ne sono entrati infatti solo 17 milioni e 900 mila.

Questo il dato che animerà quasi sicuramente anche il dibattito in Consiglio comunale. A livello più generale l'equilibrio del bilancio tiene con un avanzo di amministrazione che si aggira attorno ai 7,9 milioni di euro: «Gli aumenti delle entrate – ha sottolineato l'assessore Enrico Facoetti – sono legati, nella loro componente tributaria, proprio alla gestione interna della Tia. Qualche problema in più su quella extratributaria dovuto principalmente al minor gettito delle sanzioni amministrative (900 mila euro) e ai servizi cimiteriali (400 mila euro). Sul fronte dei proventi dell'ente hanno pesato soprattutto la diminuzione del canone per lo stadio e quella dei dividenti di A2a. Il disavanzo in parte corrente di 6,7 milioni di euro – legato alla Tia e alla contestuale riduzione di altre dotazioni di servizi – è stato appianato con 3 milioni di oneri di urbanizzazione e altre entrate in conto capitale. Infine gli investimenti ammontano a 34 milioni di euro, 25 dei quali per opere pubbliche. La loro copertura è stata garantita con mezzi interni per circa 23 milioni, sei milioni di mutui, più altri contributi per 5 milioni e mezzo».

E l'avanzo di amministrazione? Per il momento «congelato»: a parte i 3 milioni destinati in conto capitale, sul resto si valuterà con gli equilibri di bilancio dopo l'estate.

Critiche le opposizioni, il cui voto è stato contrario.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 3 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata