Martedì 24 Maggio 2011

Accattoni e storie false:
tre denunciati a Romano

Due persone di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e irregolari, sono state fermate e denunciate dalla polizia locale di Romano nell'ambito di una serie di controlli sul territorio. Si tratta di un uomo di 32 anni e di una donna  di 30 anni. Gli agenti li hanno fermati durante i controlli serali nella zona degli insediamenti produttivi mentre girovagavano in auto tra i capannoni, insospettiti dal loro modo di fare. Per loro sono state avviate le procedure di espulsione dal territorio italiano.

Alla periferia nord di Romano, in fondo a viale Duca d'Aosta , gli agenti hanno poi fermato un albanese di 29 anni che guidava senza patente. Oltre alla denuncia è scattato anche il sequestro del mezzo.

Tre romeni, attualmente alloggiati nel campo nomadi del Lorenteggio a Milano, sono stati invece stati denunciati e allontanati dal semaforo all'altezza del monumento ai Caduti, dove fermavano gli automobilisti distribuendo bigliettini con richieste di soldi, biglietti che raccontavano storie pietose che coinvolgerebbero minori e che sono risultate false. Si tratta di un 31enne, un 45enne e un 25enne.

Dal comando della polizia locale confermano che si tratta di una vera e propria organizzazione che organizza l'accattonaggio nei punti dove c'è un maggiore transito di pedoni e di automobilisti come può essere un impianto semaforico su strade molto frequentate. I volantini sono stati sequestrati.

r.clemente

© riproduzione riservata