Sabato 23 Luglio 2011

Colzate, aggrediti due invalidi civili
La donna, cieca, rapinata dei gioielli

Due invalidi civili, marito e moglie, B. V.  e M. M., entrambi
settantennni, sono rimasti vittime, venerdì pomeriggio, di
un'aggressione da parte di due individui di carnagione chiara e a volto
scoperto, lungo la pista ciclabile che da Colzate raggiunge il Ponte
del Costone.

La donna è stata rapinata della collana e del braccialetto d'oro che gli sono stati letteralmente strappati di dosso e così pure della borsetta nella quale erano riposti due cellulari, il portafoglio con meno di 15 euro e le chiavi di casa.

L'episodio è avvenuto attorno alle 17,45 quando quel tratto di pista era deserta. I due coniugi, che erano reduci da una visita al cimitero, stavano facendo ritorno all'abitazione in via S. Patrizio, a Colzate, percorrendo, come era loro consuetudine, la pista ciclabile e si trovavano proprio all'inizio del percorso, ad una cinquantina di metri dall'abitato: il marito, impedito nella deambulazione, era sulla carrozzina elettrica mentre la moglie, non vedente, lo seguiva attaccata al mezzo mobile.

Improvvisamente la donna è stata aggredita alle spalle da uno dei due uomini (quello di statura più bassa) che le ha strappato la catenina d'oro che le cingeva il collo e il braccialetto che portava al polso. Il marito che aveva assistito alla scena ha cercato di afferrare l'altro rapinatore che si è scansato provocando la caduta a terra dell'invalido, per fortuna senza conseguenze per lui. Anche la donna non ha riportato danni fisici a seguito dell'aggressione.

Leggi di più su L'Eco di sabato 23 luglio

a.ceresoli

© riproduzione riservata