Sabato 01 Ottobre 2011

Incendio alla Filatura Gaini di Grumello
In fiamme anche il bottonificio Silga

Sette squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato senza sosta per ore a Grumello del Monte. A bruciare la Filatura Gaini: il vasto rogo ha coinvolto anche il vicino bottonificio Silga. Entrambe le aziende sono inagibili e stanno stimando i danni che, da una prima analisi, paiono ingenti.

L'incendio è scoppiato intorno alle 7.50 di sabato 1° ottobre. A dare l'allarme uno dei due titolari che, al momento di accendere un macchinario per la produzione, ha visto una scintilla e l'avvio dell'incendio che è divampato con grande rapidità a causa della polvere presente nello stabilimento e del materiale tessile. A bruciare infatti 300 metri quadrati: in fiamme il magazzino, l'area produzione e 25 mila chilogrammi di filato. Le fiamme hanno intaccato anche l'appartamento dell'uomo che risiede sopra l'azienda.

La ditta è ora inagibile e le fiamme hanno causato ingenti danni e problemi anche al vicino bottonificio Silga. Qui a bruciare sono stati 400 metri quadrati di tetto e una decina di macchinari. Sul posto sette squadre dei vigili del fuoco di Bergamo, Dalmine, Romano e Palazzolo, oltre ai carabinieri di Grumello e alla polizia stradale di Bergamo che ha monitorato che il fumo dell'incendio non raggiungesse e causasse problemi alla vicina autostrada.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata