Lunedì 16 Gennaio 2012

«Uomo solare e gran lavoratore»
Martedì i funerali di Donadoni

Si celebreranno martedì 17 gennaio alle 9,30, nella chiesa di Santa Grata in Borgo Canale a Bergamo, il funerale di Daniele Donadoni, il fisioterapista 51enne residente a Seriate che ha perso la vita sabato mattina nelle acque del lago di Iseo, a Tavernola Bergamasca. La salma si trova nella camera mortuaria degli ospedali Riuniti di Bergamo: nella giornata di domenica, in moltissimi - tra familiari, amici e conoscenti – gli hanno fatto visita.

L'uomo lavorava da alcuni anni nella residenza sanitaria Papa Giovanni Paolo I, nel centro di Seriate: la struttura si trova in via Cesare Battisti e ospita 62 anziani. «Daniele lavorava da 4-5 anni in casa di riposo – ha raccontato ieri una collega, impiegata alla residenza sanitaria Papa Giovanni Paolo I -. Era una persona dolcissima e solare. Ci aveva conquistati con il suo modo di fare. Anche gli anziani erano molto affezionati a lui e non sarà facile spiegare loro la disgrazia accaduta».

Daniele Donadoni era nativo di Borgo Canale, in città, e da qualche tempo abitava a Seriate, in via Cesare Battisti, insieme alla sua compagna Mira. Era conosciuto anche a Bagnatica dove, in passato, aveva abitato per diversi anni con l'ex moglie e i due figli Edoardo e Rebecca, rispettivamente di 15 e 18 anni. L'improvvisa scomparsa di Daniele Donadoni ha lasciato nel dolore la madre Claudia, i fratelli Tarcisio e Francesco, i figli Edoardo e Rebecca, la compagna Mira, tutti i numerosi amici e conoscenti.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata