Venerdì 10 Febbraio 2012

Dal finestrino lo getta nel lago
Cane salvato dai vigili del fuoco

A parlare per lui sono soltanto gli occhioni neri che sembrano ringraziare chiunque lo guardi. Un nome ce l'avrà anche, questo bastardino bianco, ma come si chiami nessuno lo sa. Di certo lo sapeva il suo padrone, ma è difficile pensare che possa interessargli qualcosa del suo cane. Anzi, ex cane. Visto che giovedì mattina lo ha gettato – proprio così – dal finestrino della sua auto, senza nemmeno accostare, facendolo volare nelle acque gelide del Sebino. È successo sulla litoranea tra Castro e Riva di Solto e all'incredibile scena hanno assistito alcuni testimoni, che hanno già dato indicazioni sul modello dell'auto. Proprio loro hanno chiamato i vigili del fuoco di Lovere, che sono arrivati in un attimo (il distaccamento è vicinissimo). Dal gommone hanno visto il cagnolino, che annaspava a una quindicina di metri dalla riva. Pochi minuti e sarebbe annegato. Invece un vigile del fuoco l'ha afferrato e salvato. Prima di essere affidato al Comune per l'adozione, il meticcio ha dimostrato il proprio grazie, ovviamente a modo suo, facendo la festa ai vigili del fuoco, che gli hanno fatto un bagno caldo e preparato un pranzetto. Era tutto uno scodinzolare. Non c'è dubbio, questo cane sa distinguere le persone buone da quelle capaci di un gesto tanto vile. Proprio un animale intelligente, di certo più del suo (ex) padrone. Beh, non ci vuole nemmeno tanto.

Fabio Conti

fa.tinaglia

© riproduzione riservata