Mercoledì 15 Febbraio 2012

Semafori a sensori e sensi unici
Le misure antivelocità di via Mai

Il Comune di Bergamo rivede la viabilità di via Angelo Mai, con sensi di marcia invertiti, aumento delle corsie e severi controlli sulla velocità. Il pacchetto di provvedimenti dovrebbero essere presentati la prossima settimana a Palafrizzoni, e sono in parte anticipati da Gianfranco Ceci, vicesindaco e assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo.

«Sistemeremo gli incroci pericolosi - spiega Ceci -, lavoreremo sui sensi unici, cercheremo di allargare i marciapiedi per renderli più accessibili e metteremo in sicurezza con un senso unico via Angelo Mai».

Al momento la «Zona 30» sembra essere stata esclusa dalle ipotesi, ma sono stati approvati una serie di provvedimenti che cambieranno radicalmente la viabilità nella zona e che sono già sono stati analizzati nell'ultimo mese dallo staff dell'assessorato e dagli uomini della Polizia locale.

Si tratta «dello studio dei sensi unici, riduzione della velocità veicolare, incremento della sicurezza pedonale con l'ampliamento dei marciapiedi e la redistribuzione delle corsie» spiega il vicesindaco Ceci. Per ora, dalle anticipazioni del vicesindaco, sembra ormai certa l'inversione del senso di marcia di via Clara Maffei, dalla quale non sarà più possibile immettersi su via Mai, evitando così pericolosi attraversamenti dell'intera sede stradale per raggiungere via Foro Boario. Inoltre, diventeranno tre le corsie che, sempre da via Mai, scenderanno in direzione di viale Papa Giovanni con l'eliminazione dell'unica che ad oggi è ancora percorribile in senso opposto.

Il semaforo in via Mai, all'altezza di via Clara Maffei, verrà dotato di un sensore per il rilevamento della velocità.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 15 febbraio

a.ceresoli

© riproduzione riservata