Mercoledì 15 Febbraio 2012

Rota Imagna: brucia un tetto
Due intossicati, ferito pompiere

Non era ancora l'alba le fiamme hanno cominciato a divorare il tetto della palazzina nella zona Pendezzo, località di Rota d'Imagna. Causato forse da un cattivo funzionamento della canna fumaria ha distrutto il tetto e danneggiato il sottotetto.

Il danno si avvicina ai 200.000 euro. Intossicati i coniugi Rizzonelli, proprietari della casa, che sono stati ricoverati agli Ospedali Riuniti di Bergamo, ma le loro condizioni non sono gravi.

Durante le operazioni è rimasto ferito a una gamba il caposquadra dei vigili del fuoco di Zogno ed è stato ricoverato ai Riuniti. La  casa è stata dichiarata inagibile dal comando dei vigili del fuoco di Bergamo. 

Le operazioni, durate circa 12 ore   sono terminate nel pomeriggio e la villetta  di recente costruzione ha subito gravi danni: il tetto, circa 200 metri  è da cambiare completamente, inoltre  è bruciato tutto quello che era depositato nel sottotetto e danni anche al piano terreno dove viveva la famiglia Rizzonelli.

I due coniugi e la figlia  dovrebbero trovare ospitalità nella casa dei genitori che si trova a Rota  nelle vicinanze.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 16 febbraio

e.roncalli

© riproduzione riservata