Martedì 20 Marzo 2012

Le minoranze all'attacco:
«Moro si autosospenda»

Le minoranze chiedono all'assessore Moro di autosospendersi. «E' opportuno che l'assessore Marcello Moro, indagato dalla Procura di Bergamo per un presunto caso di corruzione - si legge in un comunicato - , si autosospenda volontariamente dalla carica istituzionale che ricopre. Se questa decisione non arrivasse, dovrebbe essere lo stesso sindaco Tentorio ad intervenire».

E' questa la posizione delle minoranze a palazzo Frizzoni, che sulla vicenda che coinvolge Locatelli e l'assessore al Personale auspicano si faccia al più presto chiarezza: «Ci auguriamo che le accuse si rivelino infondate, ma nell'attesa occorre preservare, con la massima trasparenza, l'istituzione Comune e la fiducia dei cittadini. Per questo, secondo noi, l'autosospensione è necessaria in attesa che le indagini facciano il loro corso, speriamo nel più breve tempo possibile».

Il comunicato è firmato dai gruppi consiliari di Pd, Lista Bruni, Idv, Verdi e Udc.

a.ceresoli

© riproduzione riservata