Domenica 01 Aprile 2012

La morte dell'operaio 31enne
Non era sua la moto dell'incidente

Stando a quanto ricostruito ai carabinieri, non era di Cristian Ruggeri - il 31enne di Zogno morto sabato a Lenna in uno scontro con una Citroen Xsara - la Kawasaki con la quale ha avuto l'incidente. Era stato un amico a prestargli la moto per un giro.

È stato un sabato sera diverso, triste e silenzioso, quello di Zogno, ma non solo. Nessuno voleva parlare di Cristian, non si trovavano le parole, tutti però lo conoscevano. Sia a Poscante dove viveva con la famiglia, sia a Zogno, dove trascorreva i suoi momenti liberi al bar «La dolce vita» con gli amici di sempre.

Di Cristian Ruggeri ognuno ha un ricordo splendido: era una persona semplice e di compagnia. I messaggi di cordoglio corrono veloci sui social network e fra i giovani della valle. «L'abbiamo visto crescere e diventare uomo - spiegano dal bar Papet di Poscante -, il paese è piccolo, tutti ci conosciamo e ci vogliamo bene».

«Cristian era semplice e pronto a darsi da fare per la comunità - aggiungono i conoscenti -. Chiacchierare con lui era per tutti un vero piacere». «Il padre è il capogruppo del gruppo degli alpini, la famiglia è nota e stimata. Persone semplici su cui poter contare. Tutti siamo sotto choc per questa notizia terribile. Nessuno dei ragazzi del bar ne parla volentieri. Ognuno riflette silenzioso».

Leggi di più su L'Eco di domenica 1° aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata