Venerdì 13 Aprile 2012

Sui telefonini di servizio
Palafrizzoni trova la quadra

Sulla dotazione dei telefonini di servizio come benefit, la Giunta comunale annuncia di aver trovato la quadra. La conferma arriva dai diretti interessati: «La Giunta – si legge in una lettera sottoscritta dalla totalità dei suoi componenti, in testa il sindaco Franco Tentorio – nell'ambito della predisposizione del bilancio preventivo 2012, si è doverosamente impegnata per realizzare tutti i risparmi, anche personali, compatibili con il corretto e completo svolgimento del compito di amministratori della città. L'elenco di tali risparmi è già stato discusso e concordato in una precedente seduta e ieri (mercoledì per chi legge, ndr) ha trovato piena e formale condivisione da parte dell'unanimità degli assessori».

Insomma tutti d'accordo, almeno secondo Palafrizzoni. Perché in realtà lo scontro nella seduta di giunta di mercoledì c'è stato, in particolare nel convincere gli assessori più riottosi al taglio. Il che non ha impedito la quadra non solo sul taglio del 10 per cento delle indennità e la vendita delle quattro auto blu (con la possibilità di individuare un soggetto giuridico che ne metta a disposizione due in comodato d'uso gratuito), provvedimenti per i quali l'unanimità era già certa, ma anche sull'abolizione suii cellulari comunali.

Con qualche mal di pancia di qualche assessore, nonostante ieri la giunta si sia affrettata a smentire la ricostruzione dei fatti pubblicata ieri da L'Eco, che comunque confermiamo.

«I provvedimenti – concludono gli assessori – verranno illustrati al Consiglio comunale (e quindi anche alla stampa) al momento della presentazione del bilancio preventivo 2012 fissato per il prossimo mese di maggio, come reso opportuno dal rispetto delle istituzioni».

a.ceresoli

© riproduzione riservata