I cerchi nei campi di Pagazzano
Niente ufo, solo il temporale

«Quei cerchi sono stati causati dal vento e dalla pioggia. La questione si chiude qua». Che i cerchi comparsi fra domenica e lunedì in un campo di frumento di Masano fossero stati causati non da Ufo bensì da un temporale, molti già in queste ore l'avevano sostenuto.

I cerchi nei campi di Pagazzano Niente ufo, solo il temporale

«Quei cerchi sono stati causati dal vento e dalla pioggia. La questione si chiude qua». Che i cerchi comparsi fra domenica e lunedì in un campo di frumento di Masano (frazione di Caravaggio), al confine con Pagazzano, fossero stati causati non da oggetti volanti non identificati (ossia da Ufo) bensì da un temporale, molti già in queste ore l'avevano sostenuto.

Adesso (se mai ce n'era bisogno) arriva la conferma da Alfredo Benni, coordinatore regionale e consigliere del Centro ufologico nazionale. A suo parere, i cerchi visti fra Masano e Pagazzano non possono nemmeno essere annoverati nella categoria dei «crop circles», termine inglese con cui, in campo internazionale, vengono chiamati i cerchi nel grano.

Il motivo? «In un crop circle – spiega Benni – le spighe sono arrotondate a spirale e intrecciate. Nel caso in questione, invece, sono solo piegate in maniera disordinata».

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 13 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA