Rapina un alimentari a Trescore
Arrestato minorenne a Bergamo

Lo hanno acciuffato subito dopo la rapina, alla stazione di Bergamo, con in tasca ancora il coltello, la refurtiva e con addosso gli stessi vestiti con cui aveva commesso il colpo. Un minorenne italiano è stato arrestato dai carabinieri di Trescore.

Rapina un alimentari a Trescore Arrestato minorenne a Bergamo

Lo hanno acciuffato subito dopo la rapina, alla stazione di Bergamo, con in tasca ancora il coltello, la refurtiva e con addosso gli stessi vestiti con cui aveva commesso il colpo. Un giovane italiano, monorenne e residente nella zona di Trescore, è stato arrestato dai carabinieri di Trescore.

Il ragazzo ha ferito il titolare del negozio che ha rapinato ed è scappato arraffando dalla cassa duecento euro circa in contanti. Il colpo è avvenuto nel tardo pomeriggio di martedì 12 giugno a Trescore Balneario in un negozio di alimentari e punto rivendita di tabaccheria e valori bollati. Tutto è accaduto a pochi minuti dalla chiusura del locale, quando i titolari stavano ormai sistemando e pulendo il negozio.

Intorno alle 18.30 il ragazzo è entrato nell'esercizio commerciale posto all'incrocio tra via Brembati, via Roma e via Don Primo Mazzolari. Nel negozio c'erano solo due persone, due donne parenti del titolare che gestisce il punto vendita. Il giovane è entrato a volto coperto con la faccia camuffata da una sciarpa e un casco. Si è diretto al bancone posto in fondo al negozio e, brandendo un coltello, ha minacciato la donna presente di consegnargli l'incasso della giornata. La signora, moglie del titolare, ha reagito colpendo il ragazzo con la scopa e ha allontanato il ragazzo che si è diretto verso l'uscita dove è posta la cassa. Qui il rapinatore ha minacciato un'altra ragazza sempre parente del gestore del negozio, scaraventando in terra il registratore ed estraendo il contante presente nel cassetto.

Il trambusto della lite, le urla e il rumore della cassa buttata per terra hanno richiamato l'attenzione del titolare, B. I., sessantunenne che era al primo piano dello stabile dove è posta l'abitazione della famiglia. B. I. è immediatamente sceso e ha iniziato a sua volta una colluttazione con il ragazzo, invitandolo a uscire dal negozio. Il malvivente, nel cercare di liberarsi dalla presa dell'uomo, lo ha ferito accidentalmente alla mano con il coltello e se ne è andato con il denaro raccolto dalla cassa.

Dopo la rapina i titolari hanno immediatamente chiamato i carabinieri della stazione di Trescore Balneario che hanno avviato subito le ricerche sul territorio di Trescore e dei comuni limitrofi. Da qui le segnalazioni hanno portato alla stazione di Bergamo dove i militari hanno rintracciato il giovane e lo hanno arrestato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA