Domenica 12 Agosto 2012

Vacanza bellissima, ma Wind Jet...
Parlano i bloccati a Orio al Serio

«È stata una vacanza bellissima, ma il ricordo di questa visita in Italia è stato completamente rovinato da Wind Jet». Parla un turista russo, uno dei tanti rimasti a terra a Orio per lo stop ai voli della compagnia.

Domenica mattina erano una cinquantina coloro che si sono presentati allo scalo bergamasco per informarsi su come poter tornare a Mosca con il volo in programma, cancellato come tutti gli altri. Una trentina quelli arrivati nella speranza di poter rientrare a San Pietroburgo, ai quali si sono aggiunti coloro che erano diretti a Catania. La loro odissea sarà raccontata su L'Eco di Bergamo del 13 agosto.

Come noto quello che i clienti-passeggeri temevano è successo: stop ai voli Wind Jet. A partire dalla mezzanotte di sabato la compagnia low cost, dopo l'interruzione delle trattative con Alitalia, ha deciso di sospendere l'operatività in tutti gli scali.

Sarebbero sorti anche problemi per l'approvvigionamento del carburante. Alcuni mezzi sarebbero già stati riconsegnati alle società di leasing, in Irlanda. In seguito a questa decisione rimarranno a terra 300 mila passeggeri già in possesso di biglietto.

Intanto Alitalia, Meridiana, Livingston, Blu Panorama e Neos stanno collaborando con Enac a un piano per non lasciare a terra i passeggeri Wind Jet. I voli saranno notturni e i passeggeri dovranno anche pagare un supplemento. Martedì vertice a Roma per il caso Wind Jet.

Poi ci sono le associazioni dei consumatori, che si sono mosse per tutelare i viaggiatori rimasti a terra: non tutte le offerte di aiuto giunte da altre compagnie - dicono - sono vere offerte. Anzi, secondo alcuni, le compagnie che hanno presentato offerte in realtà stanno solo cercando di vendere i loro biglietti: leggi di più negli allegati.

r.clemente

© riproduzione riservata