Sabato 11 Agosto 2012

Orio, 600mila € il debito di Wind Jet
Alitalia lascia la trattativa, voli a rischio

La trattativa è fallita e ora Wind Jet rischia il fallimento. «A seguito delle dichiarazioni da parte dell'amministratore delegato di Wind Jet, dalle quali è evidente la volontà della compagnia di non rispettare le condizioni sottoscritte negli accordi, Alitalia informa che non vi è più spazio per ulteriori trattative per l'acquisizione».

«Abbiamo fatto fronte a tutte le condizioni minime richieste per chiudere le operazioni con Alitalia, che spera di spuntare condizioni maggiormente vantaggiose, ulteriori rispetto a quanto pattuito, imponendo condizioni vessatorie e usando a pretesto la necessità di ricevere documentazione da terze parti» aveva dichiarato Stefano Rantuccio, ad di Wind Jet, accusando in sostanza l'ex compagnia di bandiera di voler sfruttare il momento di difficoltà, ottenendo di più e a meno.

Tanto è bastato ad Alitalia per chiudere la partita. «Nonostante la sua volontà di realizzare l'operazione, Wind Jet non è mai riuscita a rispettare le date e gli obblighi derivanti dai vari accordi firmati, conferendo così all'operazione un profilo di rischio assolutamente imprevedibile ed inaccettabile nell'ottica di una gestione seria e responsabile».

Un bel pasticcio per la compagnia di Antonino Pulvirenti, patron del Catania Calcio, che opera anche ad Orio al Serio con voli per la città etnea e – soprattutto – una frequenza trisettimanale per Mosca che la domenica tocca anche San Pietroburgo. E dove da mesi non versa più il dovuto: pare che i crediti Sacbo si aggirino sui 600 mila euro.

ENAC
«In assenza delle garanzie richieste e del concreto miglioramento della regolarità operativa dei voli già a partire da questo fine settimana, saremo costretti da lunedì alla sospensione della licenza di esercizio per manifesta incapacità della società», la replica dell'Enac. Molto preoccupata per le ripercussioni per i passeggeri in quello che è il periodo più caldo dell'anno. Non solo dal punto di vista meteorologico. A Orio nessun problema Una situazione che per il momento non pare riguardare Orio: ieri non c'erano in programma voli per Mosca e nemmeno per Catania, spiegano da Sacbo. Ha fatto però capolino un inedito volo per Palermo, inizialmente previsto da Linate, partito alle 18,05 senza problemi di sorta. Un'eccezione in un panorama che ha segnato cancellazioni e gravi ritardi su altri scali: quelli siciliani e Fiumicino in primis.

Per evitare ulteriori (probabili) repliche, Enac ha chiesto a Wind Jet «l'immediata attuazione a un piano di emergenza circostanziato che possa garantire la piena operatività e la puntualità dei voli, anche facendo ricorso a contratti di noleggio di aeromobili e ad assicurare la riprotezione a proprio carico dei passeggeri su voli di altre compagnie».

PRENOTAZIONI SOSPESE
Sul sito Wind Jet è intanto apparsa la scritta che conferma la sospensione delle prenotazioni e invita i passeggeri a telefonare al numero 892020 per i voli già programmati

e.roncalli

© riproduzione riservata