Mercoledì 21 Novembre 2012

Banda del botto con la dinamite
Gran parte del bottino va in fumo

Evidentemente non ha calcolato bene l'entità dell'esplosione che avrebbero prodotto con una tecnica decisamente inconsueta, ovvero utilizzando un candelotto, così la banda del botto ha perso gran parte dei 20 mila euro custoditi nella cassa continua del supermercato U2 di Urgnano.

L'esplosione nella notte tra martedì 20 e mercoledì 21 novembre, verso le 2,30. Il supermercato U2 (gruppo Unes) è ubicato lungo la provinciale Cremasca e la cassa continua è sistemata proprio fuori dal supermercato, sulla facciata.

La banda invece di usare il sistema della miscela esplosiva ha optato per un candelotto. L'esplosione è stata forte, visto che ha distrutto la cassa continua, 4-5 metri di una ringhiera nei pressi e ha causato qualche danno all'interno, con qualche pannello della controsoffittatura rovinata (subito sistemato, stamattina il market era infatti regolarmente aperto).

Ai danni materiali si è però aggiunto un danno a cui i malviventi non avevano pensato, o perlomeno speravano che fosse più contenuto. Da un primo controllo è emerso che la maggior parte dei 20 mila euro depositati nella cassa continua (l'incasso di due giorni) è finita bruciata nello scoppio.

Sul posto sono arrivati i carabinieri di Urgnano che hanno avviato le indagini. Della banda nessuna traccia.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata