Domenica 13 Gennaio 2013

Cambio dei domiciliari?
Il procuratore: richiesta legittima

«È una richiesta legittima e da valutare». Così il procuratore di Bergamo Francesco Dettori si è limitato a commentare l'eventuale richiesta del legale di Vilson Romaj di cambiare il luogo degli arresti domiciliari per il kosovaro di 32 anni, arrestato venerdì con l'accusa di essere il presunto stupratore di una ragazza di 24 anni a Bergamo.

L'altra sera davanti a casa dell'immigrato si erano verificati momenti di tensione perchè un nutrito gruppo di persone, e tra di loro ultras dell'Atalanta, avevano lanciato fumogeni, bottiglie e altri oggetti contro la casa in cui l'uomo è detenuto.

La violenza si è consumata nella notte tra venerdì 4 e sabato 5 gennaio e l'uomo è stato arrestato nel tardo pomeriggio di venerdì 11 gennaio. Dalla giornata di sabato sotto l'abitazione dove il kosovaro vive con la moglie e due figlie piccole, è stata disposta la vigilanza saltuaria che prevede frequenti passaggi.

La scelta dei domiciliari per il presunto colpevole ha creato non poche polemiche e tensioni tra i residenti e i giovani frequentatori della zona che non hanno risparmiato parole durissime nei confronti dell'uomo accusato del reato e arrestato. Da qui, e dalle tensioni sorte nelle ultime ora, si sta quindi valutando l'ipotesi di cambiare il luogo degli arresti domiciliari per il kosovaro.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata