Giovedì 28 Febbraio 2013

Giken abbaia e sveglia tutti
Preso un ladro entrato nei box

Se in Austria hanno il commissario Rex, in via Pizzo Recastello c'è Giken. Un bastardino meticcio di 4 anni che, se commissario ancora non è, ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ottenere i gradi da cane poliziotto.

L'altra notte è infatti riuscito a far arrestare un ladruncolo romeno che si era introdotto, con un complice poi scappato, nelle cantine e nei box del condominio al civico 18, dove vive una dozzina di famiglie. Tra loro Roberto Bennici, il padrone di Giken: «Attorno alle 3 siamo stati svegliati dal suo abbaiare insistente - spiega - e ci siamo subito insospettiti. Nel silenzio abbiamo sentito prima un rumore che proveniva presumibilmente dalle cantine del palazzo, poi un secondo botto».

A questo punto l'intera famiglia si è alzata e ha guardato fuori dalla finestra, dove ha visto un'ombra sospetta. Immediato l'allarme al 112: in via Pizzo Recastello è arrivata una Volante della questura e gli agenti, dopo un'iniziale perlustrazione all'esterno della palazzina, sono riusciti a individuare uno dei presunti ladri, un romeno di 22 anni, V. T., domiciliato a Milano. È finito in manette per tentato furto.

«Di fatto non è riuscito a portare via nulla, ma è stato soltanto grazie all'intervento di Giken – prosegue il padrone del bastardino –: se non avesse sentito i rumori e se non si fosse messo ad abbaiare, nessuno nel palazzo si sarebbe accorto del furto, perché tutti dormivamo e per noi quei rumori non erano talmente forti da svegliarci. L'abbaiare di Giken invece sì».

Leggi di più su L'Eco di giovedì 28 febbraio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata