Giovedì 25 Aprile 2013

Tenta un furto, viene riconosciuto
Preso al bar che frequenta di solito

Si era perfino attrezzato con guanti di colore verde, per non lasciare tracce, per mettere a segno un furto in abitazione a Sarnico, in via Crodarolo.
Ma non ha messo in conto né lo spirito di osservazione di una residente della zona né il fatto di essere ben conosciuto.

Andato a vuoto il tentativo, K. M., algerino di 41 anni, è stato rintracciato nel giro di pochi minuti e quasi a colpo sicuro dai carabinieri di Sarnico nel bar del paese che è solito frequentare. Lì è stato arrestato per tentato furto in abitazione. L'algerino era entrato in azione martedì verso le 15, cercando di forzare la porta posteriore di una villetta in via Crodarolo: una residente lo ha visto dalla finestra e, avendolo riconosciuto, lo ha subito indicato ai carabinieri.

Ieri l'uomo, incensurato, è stato processato: l'arresto è stato convalidato senza misure cautelari, quindi l'algerino difeso dall'avvocato Marco Bresciani ha patteggiato otto mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

a.ceresoli

© riproduzione riservata