Martedì 10 Dicembre 2013

A Scanzo la multa si paga col Pos

Così la sanzione è ridotta del 30 %

La polizia locale di Scanzo con il Pos
(Foto by FotoBerg)

Va in «pensione» il bollettino postale, ora le multe si pagano con il bancomat o le carte di credito. Sull’onda lunga della nuova norma, la legge 21/06/12, introdotta lo scorso 21 agosto, che prevede sanzioni amministrative scontate del 30% se pagate entro 5 giorni dalla contestazione il Comune di Scanzorosciate è andato oltre, accorciando ancor di più i tempi di pagamento.

Infatti, dallo scorso ottobre ha dotato i propri agenti di polizia locale su strada di un Pos (point of sale), cioè un dispositivo per il pagamento con moneta elettronica – tipo quelli dei negozi – mediante il quale gli automobilisti pizzicati per strada mentre commettono un’infrazione possono pagare subito la multa, inserendo il proprio bancomat o una carta di credito nel «checkout», collegato con un centro servizi che effettua l’addebito sul conto corrente dei trasgressori e l’accredito sul conto del Comune di Scanzorosciate.

La novità è stata segnalata da un nostro lettore che, nonostante abbia dovuto pagare una multa , ha voluto richiamare l’attenzione su questa nuova modalità di estinzione della multa, che lui stesso ha giudicato «innovativa, interessante, veramente funzionale, da estendere a tutte le polizie locali».

© riproduzione riservata