Mercoledì 14 Maggio 2014

La carenza di parcheggi all’ospedale

«Nuovi posti auto nella vicina segheria»

Giorgio Gori

Giorgio Gori, candidato sindaco per il centrosinistra, mercoledì 14 maggio ha presentato le proprie proposte per la sosta all’ospedale. Insieme a lui, due medici: Stefano Fagiuoli e Stefano Magnone, candidati nella lista «Giorgio Gori sindaco».

Gori ha parlato delle criticità dell’ospedale individuando possibili soluzioni per i problemi che si possono risolvere a breve scadenza. C’è il problema dell’accessibilità all’ospedale che è visto come parte non integrante della città. Gori punta sui marciapiedi, sulle piste ciclabili e sull’illuminazione per migliorare la situazione.

Per il capitolo trasporti l’auspicio è che possa essere esteso l’orario della fermata della linea 2 che arriva all’ospedale ma finisce le sue corse alle 20,30, quando invece l’orario della visite scade alle 21. E che una stazione di Bike sharing possa essere ubicata all’ospedale. Per i progetti a lunga scadenza (fermata del treno, metrobus) se ne riparlerà.

Quanto ai parcheggi, Gori ritiene che il problema sia a monte e risieda nel fatto che è stata data la gestione di un servizio pubblico a un’azienda privata. La soluzione sarebbe di riportare tutto a una gestione pubblica, ma visto che i tempi non sono brevi, il candidato sindaco del centrosinistra punta a un protocollo d’intesa con la segheria che c’è vicino alla Motorizzazione civile per recuperare un’area di parcheggi pubblici.

Infine si è parlato anche di un tavolo di coordinamento per risolvere il problema dell’ospitalità che non riguarda soltanto i pazienti e i loro familiari, ma anche i professionisti e gli studenti che gravitano nella struttura ospedaliera..

© riproduzione riservata