Venerdì 11 Luglio 2014

Almè: buca delle lettere sigillata

Il Comune protesta con le Poste

La buca delle lettere sigillata ad Almè

Due strisce di nastro adesivo sigillano la cassetta delle lettere di via Campofiori e sull’inferriata dell’ufficio postale un cartello annuncia i nuovi orari estivi, con due giornate di chiusura. Ma il Comune di Almè non ci sta e scrive a Poste Italiane.

Di «disagi e gravosità per l’utenza» ha parlato senza mezzi termini il sindaco Luciano Cornago che appena ricevuta la comunicazione della rimodulazione degli orari e di due giorni di chiusura dell’ufficio postale del paese ha voluto ribadire con una lettera le «circostanze critiche» che i residenti devono subire da tempo e che con il periodo estivo aumentano a dismisura.

«Vogliamo sottolineare - ha ribadito Cornago - il disappunto di questa amministrazione per il provvedimento preso di due giornate di chiusura, una è stata il 23 giugno, l’altra sarà il 16 agosto. In entrambi i casi, tenendo conto anche delle festività attigue, l’ufficio resta chiuso per tre giornate intere, venendosi quindi a creare sensibili disagi e gravosità per l’utenza». A tutto ciò si aggiungono i sigilli posti sulla cassetta delle lettere posta all’esterno dell’ufficio di Almè, lungo la centralissima via Campofiori.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’11 luglio

© riproduzione riservata