Giovedì 17 Luglio 2014

Arzago: uccise un rapinatore

Diecimila firme per la grazia

Arzago d'Adda: Antonio Monella circondato dai microfoni con Matteo Salvini (sx) e Gabriele Riva (dx)

Diecimila firme di cittadini e trecento di rappresentanti istituzionali, politicamente trasversali, sono state raccolte ed inviate al presidente della Repubblica per chiedere la grazia di Antonio Monella, 52enne imprenditore condannato a sei anni per l'omicidio di un rapinatore introdottosi in casa sua, otto anni fa, ad Arzago D'Adda.

A scendere in campo per redigere la richiesta di grazia sono stati diecimila concittadini del 52enne, un imprenditore edile, che si sono riuniti in un comitato coordinati dal sindaco di Arzago D'Adda, Gabriele Riva, che è anche segretario provinciale di Bergamo del Pd. Ad essi si sono aggiunti trecento rappresentanti delle istituzioni tra consiglieri comunali, sindaci e parlamentari di Forza Italia, Lega Nord e Scelta Civica.

© riproduzione riservata