Bossetti, revocato l’isolamento Oggi il ricorso in Cassazione

Bossetti, revocato l’isolamento
Oggi il ricorso in Cassazione

Il pm Letizia Ruggeri ha ifirmato martedì, di sua iniziativa, un provvedimento di revoca del regime di isolamento giudiziario, in cui da 136 giorni si trovava il muratore di Mapello, accusato dell’omicidio di Yara

Ora sarà la direzione dell carcere di via Gleno a decidere se e in quale sezione Bossetti verrà spostato, ma la cosa non è affatto semplice. Vista la gravità del reato del quale è accusato e il particolare codice tra i detenuti vigente in questi casi è probabile un suo trasferimento in una sezione «protetta», a garanzia della sua incolumità.

Bossetti era in isolamento dal giorno del suo arresto, lo scorso 16 giugno: curiosamente il provvedimento di revoca è arrivato il giorno del suo 44° compleanno. Bocche rigorosamente cucite sulle motovazioni che hanno spinto la Ruggeri a questa decisione, ma forse la Procura, a questo punto delle indagini, ritiene di avere un quadro accusatorio ben delineato. Oppure si spera che, ammorbidendo il regime detentorio, Bossetti sia più collaborativo e offra qualche indicazione in più

Claudio Salvagni e Silvia Gazzetti al  Tribunale di Brescia

Claudio Salvagni e Silvia Gazzetti al Tribunale di Brescia
(Foto by San Marco)

Intanto, nella mattinata di giovedì 30 ottobre Claudio Salvagni e Silvia Gazzetti, difensori di Bossetti, saranno al Palazzo di giustizia di Brescia, dove presenteranno ricorso in Cassazione contro l’ordinanza con cui il Tribunale della libertà ha confermato la custodia cautelare in carcere. La Suprema Corte avrà 30 giorni per pronunciarsi.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 30 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA