Domenica 06 Aprile 2014

Bottanuco, lunedì le autopsie

Poi le salme torneranno a Cerro

Davanti alla casa di Magrì, a Cerro di Bottanuco
(Foto by Cesni Foto)

Lunedì mattina all’Istituto di medicina legale di Milano, in piazzale Gorini, saranno eseguite le autopsie sulle salme di Domenico Magrì, di sua moglie Maria Artale e del suo socio Carmelo Orifici.

In realtà gli inquirenti non si aspettano grandi novità o sorprese dagli esami autoptici, essendo stata fin da subito chiara, nella sua drammaticità, la dinamica dell’accaduto. C’è dunque ben poco da chiarire e per questo il legale della famiglia Magrì, l’avvocato Benedetto Maria Bonomo, ha deciso di non far partecipare alcun perito di parte alle autopsie.

Tempi e dinamica del duplice omicidio-suicidio sono stati infatti ricostruiti nei dettagli fin da subito dai carabinieri di San Donato Milanese e di Treviglio, coordinati dalla procura di Milano, titolare del caso (essendosi verificato il primo omicidio a Segrate). Poco dopo le 10 di giovedì Magrì ha ucciso con un colpo di pistola alla nuca il suo socio Orifici nel parcheggio di Segrate. Poi si è messo al volante del suo Nissan Qashqai nero e si è diretto a Cerro, dove ha sparato in fronte alla moglie e si è ucciso con un colpo di pistola alla tempia destra.

Tre i colpi esplosi dalla Ruger 7,65 dell’ottantunenne, dei sei che un’arma del genere può complessivamente caricare. A far intervenire i carabinieri di San Donato a casa di Magrì era stato Antonino, il figlio di Orifici, dopo aver trovato il padre ucciso. I militari avevano raggiunto Cerro per arrestare Magrì, chiedendo nel frattempo ai colleghi di Treviglio di controllare che il Qashqai non transitasse al casello dell’A4 di Capriate. Nessuno, in quel momento, avrebbe ovviamente potuto immaginare che l’imprenditore avrebbe voluto uccidere la moglie e poi togliersi la vita. Invece i carabinieri, arrivati a Cerro, hanno trovato la domestica Olga che aveva appena scoperto i due cadaveri.

Le tre salme, dopo le autopsie, torneranno nei loro paesi di origine: a Segrate il corpo di Carmelo Orifici, a Cerro di Bottanuco le salme di Domenico Magrì e Maria Artale. Ancora non è stata fissata la data dei funerali.

© riproduzione riservata