Sabato 05 Luglio 2014

Cibo spazzatura, sequestrate

2 milioni di caramelle troppo blu

Il cibo spazzatura è protagonista di metà delle apparizioni di alimenti nei programmi per bambini. Lo ha scoperto uno studio dell’università irlandese di Limerick pubblicato da Archives of Disease in Childhood, secondo cui questo tipo di alimentazione è di solito anche messa sotto una luce positiva.

E intanto i carabinieri del Nas hanno sequestrato oltre due milioni di caramelle blu: contenevano il colorante blu brillante (E133) in misura superiore ai limiti di legge. Distribuite in Italia, in Lombardia in particolare, queste caramelle hanno attirato l’attenzione dei militari già in occasione delle feste pasquali, con un primo sequestro di 800 mila pezzi.

L’allerta era partito da Bologna e i carabinieri del Nas di Brescia avevano proseguito gli accertamenti: preoccupava soprattutto il fatto che la presenza eccessiva di colorante potrebbe provocare ai bambini nausea, iperattività, orticaria e insonnia.

L’ultimo sequestro ha eliminato il rischio costituito da queste caramelle sul mercato.

Tornando alla ricerca, gli esperti hanno visionato oltre 82 ore di programmi per bambini delle emittenti pubbliche inglesi e irlandesi, registrando oltre 1155 apparizioni di cibo e bevande, che hanno coperto circa il 5% del totale delle trasmissioni analizzate. Gli snack dolci sono risultati il cibo più diffuso (13,3%), seguiti dalle caramelle (11,4%).

Sul fronte delle bevande the e caffè sono quasi pari a quelle zuccherate, sopra il 13%. ’’I cibi non salutari appaiono in almeno metà dei casi, mentre le bevande zuccherate nel 25% - scrivono gli autori - e nel 95% dei casi quando a consumare gli alimenti è il protagonista questi sono presentati sotto una luce positiva’’.

© riproduzione riservata