Città Alta, Corsarola senza auto  Siete favorevoli? Votate il sondaggio

Città Alta, Corsarola senza auto

Siete favorevoli? Votate il sondaggio

Dopo piazza Mascheroni, si parte in primavera. E Gori annuncia: finiremo il parcheggio dell’ex faunistico.

Si parla della prossima primavera. Tempo un paio di mesi, infatti, e il terzo capitolo della pedonalizzazione formato Gori dovrebbe trovare concreta attuazione. Dove? Ancora il centro storico. Anzi di più: il cuore del centro storico, la Corsarola. Dopo piazza Mascheroni (dove il divieto di sosta è già scattato) e piazza Carrara (dove verrà istituito con la riapertura dell’accademia), è qui, infatti, nella via più frequentata di Città Alta, che partiranno i test per vietare il transito alle auto, comprese quelle dei residenti, in alcune fasce orarie.

Fattibile? Secondo l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni sì. E anche il sindaco Giorgio Gori ne è assolutamente convinto: «È un provvedimento – ribadisce – che vorremmo adottare a breve, puntando, come primo passo, sui weekend. I dettagli però devono ancora essere studiati». «Dobbiamo capire – aggiunge Zenoni – in quali fasce orarie i residenti possono organizzarsi lasciando la propria vettura in aree di sosta alternative o non utilizzarla se non in alcune “finestre” per entrare e uscire. Partiremo ovviamente dalle giornate di maggiore afflusso, come la domenica pomeriggio, quando transitare da via Colleoni con l’auto è quasi impossibile e comunque rischioso». «Contestualmente – spiega ancora – sarebbe bello fare altrettanto in altre zone della città e, in particolare, in quei quartieri periferici, dove manca una vera e propria piazza. L’idea è di crearla anche solo temporaneamente affinché la logica degli spazi pedonali prenda piede un po’ dappertutto».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA