Martedì 03 Giugno 2014

Foroni replica a Bruni: nessuna nuova tassa
«Semplificazione e riduzione imposte»

Un cercatore di funghi

«Le considerazioni del Consigliere Bruni muovono da presupposti errati e soprattutto non consapevoli dell’attuale ordinamento regionale in materia di raccolta funghi. Nessuna nuova tassa è stata imposta ai cercatori di funghi» lo dice il leghista Foroni che replica così alle dichiarazioni rilasciate da Roberto Bruni su una nuova tassa per chi raccoglie i funghi.

« Infatti il Testo unico agricoltura prevede che siano i singoli comuni a determinare le modalità di autorizzazione alla raccolta e l’introduzione di eventuali contributi ai fini della conservazione ambientale. Ciò significa che in questa situazione, il cercatore di funghi potrebbe oggi dover pagare più tesserini in funzione delle aree in cui decide di svolgere la propria attività - continua Foroni -. La nostra proposta invece ad una riduzione decisa dei costi per coloro che già oggi pagano il contributo comunale. Inoltre, consentirebbe anche lo spostamento in ogni area del territorio regionale senza incorrere in eventuali sanzioni dovute allo sconfinamento in altro comune, qualora ci si trovasse in presenza di boschi, in cui i confini tra un area ed un’ altra non sono ben riconoscibili ne identificabili».

© riproduzione riservata