Giovedì 15 Maggio 2014

Forze dell’ordine gratis su bus e treni

«Così sicurezza più garantita»

Pullman in città

«Desideriamo fare in modo che sia prorogato il protocollo che consente la circolazione gratuita su tutti i mezzi pubblici regionali ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine e che, inoltre, venga garantito lo stesso trattamento ai disoccupati». Il presidente del Gruppo Forza Italia in Regione Lombardia Claudio Pedrazzini annuncia la presentazione di una mozione in Consiglio regionale che, se approvata in aula, darà un contributo significativo per incrementare la sicurezza di viaggiatori e personale di bordo dei mezzi pubblici e favorire chi si trova temporaneamente senza lavoro.

«Non passa giorno senza che i giornali riportino notizie di scippi o aggressioni sui mezzi pubblici – prosegue il presidente –. Non si può assistere a questo stillicidio standosene con le mani in mano e perdendosi nelle solite polemiche sterili. Sappiamo bene che le risorse a disposizione sono scarse e che le Forze dell’Ordine devono fare i salti mortali ogni giorno per far fronte a tutte le esigenze. Proprio per questo motivo riteniamo di grande importanza prorogare il protocollo già sottoscritto nel 2012 che ha portato buoni risultati. Anche i vertici del partito, Giovanni Toti in primis, sono convinti della validità di questa iniziativa».

«Sapere che tra i passeggeri può sempre esserci un rappresentante delle Forze dell’Ordine “in incognito” pronto a intervenire – conclude Pedrazzini – contribuisce ad aumentare la sicurezza, anche quella percepita, soprattutto da parte delle categorie maggiormente esposte (donne e anziani) e può, seppur in misura minore, fungere da deterrente per i malintenzionati. La sicurezza è un tema che ci sta molto a cuore e siamo convinti che anche da iniziative come questa possano nascere risultati interessanti, soprattutto in alcune grandi città come Milano, in cui sembra sempre più difficile viaggiare in assoluta serenità a qualsiasi ora e su qualsiasi tratta». «Non basta – conclude –. La mia mozione si pone l’obiettivo di sollecitare la giunta regionale a elaborare e promuovere iniziative finalizzate a introdurre forme di gratuità per la mobilità dei disoccupati».

© riproduzione riservata