Domenica 17 Novembre 2013

«I soldi o portiamo via la bimba»

C. Mezzate, i dettagli della rapina

Il cascinale teatro della rapina;

«Erano di una violenza inaudita. Hanno spaccato la faccia a mio marito con dei bastoni e poi ci hanno minacciato: “Se non ci date i soldi portiamo via la vostra bambina di 16 mesi”, mi hanno detto. Ma io ho risposto che i soldi non li avevamo, così sono partiti con l’Audi».

È ancora scossa la moglie dell’impresario edile di Costa di Mezzate che, giovedì sera, è stato malmenato e rapinato nella loro cascina di viale al Castello da 6 malviventi che non hanno esitato a minacciare la coppia di portar via la loro bimba di 16 mesi pur di avere quanto chiedevano.

L’imprenditore, 52 anni, ha riportato ecchimosi e fratture al volto per le bastonate dei banditi: dimesso dall’ospedale, ne avrà per 40 giorni. «Sta male, sta male», sottolinea scuotendo la testa la moglie: «È pieno di botte in faccia e probabilmente dovrà anche essere operato. Non auguro a nessuno di passare mai quello che abbiamo passato noi l’altra sera». Al vaglio degli investigatori ci sono le telecamere del sistema di videosorveglianza comunale di Costa di Mezzate e di Bagnatica.

© riproduzione riservata