Lunedì 07 Luglio 2014

Il Cda conferma (sperando nel Cipe):

l’apertura della Brebemi il 23 luglio

La Brebemi a Caravaggio

«Il Consiglio d’Amministrazione di Brebemi SpA ha deliberato in data odierna l’apertura ufficiale del collegamento autostradale alla data del 23 luglio 2014, ribadendo al contempo, l’esigenza del rispetto dei termini e delle condizioni di cui all’istanza di riequilibrio economico-finanziario presentata ai Soggetti competenti».

Fuori dal linguaggio burocratico, il Cda di Brebemi ha riconfermato ancora una volta la volontà di aprire la Brebemi il 23 luglio, ma si attende di ricevere il via libera per accedere alla defiscalizzazione per le grandi infrastrutture prevista dal decreto «Salva Italia».

A deciderlo sarà la riunione del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) che si dovrebbe tenere a Roma a metà mese. Sul tavolo c’è la richiesta di uno sgravio sulle imposte dovute all’erario (la defiscalizzazione appunto) di 497 milioni di euro; dell’allungamento da 20 a 30 anni della durata della concessione di gestione del’autostrada (e quindi incasso dei pedaggi); e, infine, di un contributo pubblico di 80 milioni di euro, fatto degno di rilevanza per un progetto che ha sempre vantato il fatto di essere finanziato solo con fondi privati.

Già nei giorni scorsi si era parlato di questo problema e del rischio che l’apertura potesse slittare a settembre. Con il comunicato odierno il Cda di Brebemi esprime tutta la sua determinazione nel voler rispettare i tempi.

© riproduzione riservata