Mercoledì 29 Maggio 2013

Il feudo della Lega è crollato
Colpa degli scandali e delle «Iene»

Dopo vent'anni Villa d'Ogna ha detto no, grazie. E la Lega perde il suo feudo in alta Valle Seriana. Il Carroccio era alla guida del paese dal 1994, da quando cioè Bruno Bosatelli fu eletto sindaco. Sarebbe stato rieletto e gli sarebbe poi succeduto il fratello Angelo.

Domenica e lunedì i cittadini hanno scelto invece la compagine di centrosinistra, «Svolta democratica» e, per sindaco, Angela Bellini, che surclassa la civica «Fantoni sindaco» sostenuta da Lega e Pdl.
«Dopo vent'anni era ora di cambiare» dicono in paese. Qualcuno però ricorda come abbia pesato l'inchiesta della trasmissione televisiva Le Iene proprio su Bruno Bosatelli.

Anche dai vertici del Carroccio danno la colpa agli scandali, però nazionali. Fausto Carrara, appena eletto segretario di circoscrizione, tira in ballo infatti diamanti e Trote.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 29 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata