Giovedì 26 Giugno 2014

La Lombardia spinge sul turismo
Ostelli, Bergamo ne ha ben quindici

Il Central Hostel di via Ghislanzoni
(Foto by Bedolis)

I nuovi ostelli lombardi, oltre 65 strutture presenti su tutto il territorio, sono prenotabili e consultabili dal sito www.hostellombardia.net. Con un primato orobico: Bergamo è la provincia che vanta il maggior numero di strutture sul suo territorio, ben 15.

Gli ostelli dal look e dalle strutture rinnovate grazie ad un bando regionale e a risorse private (investimento complessivo oltre 40 milioni di euro), sono un riferimento per i turisti, con tanto di video che Regione Lombardia ha realizzato per promuovere gli ostelli, all’indirizzo https://youtu.be/Nd1rlMrTHUI

«Gli ostelli sono alla portata di tutte le tasche, offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo, standard di privacy e di confort ormai irrinunciabili (ad esempio camere più piccole con servizi privati) coniugati con una dimensione “social” (cucina, spazi comuni) per trascorrere week end e vacanze in strutture accoglienti ed eleganti, low cost, green ed ecostenibili, nonché attente alle esigenze degli ospiti con disabilità» spiegano dal Pirellone.

Per ragazzi, giovani e famiglie che desiderano viaggiare alla scoperta di luoghi sia vicini che lontani, alla ricerca di angoli magici e sconosciuti, di antichi borghi e paesini di montagna, o che preferiscono godersi il contatto con la natura attraverso lunghe passeggiate e percorsi ciclabili in mezzo a parchi e riserve naturali, o andare alla scoperta di città d’arte o frequentare i percorsi enogastronomici come le strade dei vini e dei sapori, fermarsi alle terme gli ostelli si confermano la soluzione ottimale.


Da qui il sito
www.hostellombardia.net per scegliere l’ostello: in Lombardia ci sono a disposizione quasi 3.000 posti letto.

© riproduzione riservata